Memoria delle arti digitali

Posted in eventoTagged with , ,

MAO e URTO presentano:

Memoria delle arti digitali: prospettive di documentazione collaborativa.
incontro con Tommaso Tozzi e Vito Campanelli
sabato 9 marzo h. 17:00
PAN – Palazzo delle Artid di Napoli (Sala Di Stefano)

L’incontro verte sul tema dell’utilizzo dei nuovi media nella creazione, diffusione e fruizione dell’arte e della cultura contemporanea. Nell’incontro verrà presentato il progetto EduEDA – The EDUcational Encyclopedia of Digital Arts: enciclopedia online, nata nel 2004 come evoluzione della piattaforma Wikiartpedia, dedicata alle Arti, alla Musica e al Design nei settori dell’arte multimediale digitale e dei network tecnologici e culturali che ha per finalità la ricerca, documentazione e promozione dei suddetti settori attraverso la collaborazione e partecipazione libera degli utenti. Obiettivo primario del progetto EduEDA è attivare una dinamica di valorizzazione e diffusione collaborativa delle arti digitali. EduEDA è promosso dalla Regione Toscana, nell’ambito del progetto regionale “Toscanaincontemporanea 2011″, assieme ad un pool di istituzioni quali il Communication Strategies Lab, Dipartimento di Scienze dell’Educazione e dei Processi Culturali e Formativi dell’Università Degli Studi, Firenze; il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato; le Accademie di Belle Arti di Firenze e Carrara; il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze; l’ISIA – Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Firenze.

I relatori presenti all’incontro prediligono una visione sociale dell’arte, interpretano dunque la pratiche artistiche legate ai media digitali come il “partecipare, nelle forme più svariate, alla trasformazione millenaria dei processi culturali planetari con l’obiettivo di favorire un sentimento di libertà, uguaglianza, fratellanza e cooperazione tra le persone” (Tommaso Tozzi), come il tentativo di trovare linee di fuga che consentano di attraversare mondi ridotti a superfici estetiche (Vito Campanelli).
L’incontro è organizzato in compartecipazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli.

Bio Relatori:
Tommaso Tozzi. Nato a Firenze, insegna Teoria e Metodo dei Mass Media e Net Art all’Accademia di Belle Arti Firenze dove è anche membro del Consiglio Accademico. Ha diretto dal 2003 al 2012 la Scuola di Nuove Tecnologie dell’Arte e uCAN – Centro di Ricerca e Documentazione sull’Arte e le Culture delle Reti presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara. È il Direttore Responsabile del progetto EduEDA – The EDUcational Encyclopedia of Digital Arts (www.edueda.net). Ha ideato Hacker Art BBS (1990), il primo netstrike mondiale (1995), Wikiartpedia – Libera Enciclopedia sull’Arte e le Culture delle Reti (2004) (Honorary Mention Prix Ars Electronica 2009 – Digital Communities), ed è stato il cofondatore dei network Cyberpunk (1991) e Cybernet (1993).
www.tommasotozzi.it

Vito Campanelli. Nato a Napoli, teorico dei nuovi media, ha dedicato la propria ricerca all’immaginario tecnologico. Svolge un’intensa attività di pubblicista, è socio fondatore di MAO – Media & Arts Office ONLUS ed è promotore e curatore di eventi nell’ambito della cultura e dell’arte legate ai media digitali. Tra le sue pubblicazioni: Remix It Yourself (Bologna, 2011); Bauman, Giddens e Maffesoli. Tra moderno e postmoderno (Milano, 2011); Cultura e nuovi media. Cinque interrogativi di Lev Manovich (Napoli, 2011), con Danilo Capasso; Web Aesthetics (Rotterdam, 2010); Internet Landscapes (Napoli, 2009); L’arte della Rete, l’arte in Rete (Roma, 2005).
www.vitocampanelli.it

Sarà possibile seguire l’evento su Ustream:
http://www.ustream.tv/channel/urto-project-webtv

hashtag su Twitter: #memartdig

more info: urtonapoli.tkfacebook.com/events/351980504920412